restauro di un piano armonico

restauro di un piano armonico di 30 anni fa

Lo strumento di cui mi sono occupato qualche settimana passata è una chitarra classica dalle discrete qualità timbriche costruita in Spagna nel 1979 e, sebbene ritenuto uno strumento di fascia media,   sono stati utilizzati,  almeno per questo prodotto, legni che nelle produzioni attuali vengono considerati di primissima scelta.

La chitarra aveva subito allora dal suo giovanissimo proprietario un trattamento di ” maquillage & tattoo ” un po poco ortodosso a base di pennarelli biro e qualche spennellata di flatting formando una simpatica crosticina che non contribuiva molto alla resa sonora…

1

2

3

Ora il suo proprietario ormai non più in tenerissima età, (non me ne voglia ma aimè il tempo passa per tutti…)  ha deciso che era ora di riportare lo strumento agli antichi splendori.

Fase 1 : sverniciatura

9

Eseguita con sverniciatore non particolarmente aggressivo in diverse passate per 4 giorni consecutivicon tempi di reazione sempre più ravvicinati.

fase 2 : pulizia e restauro crepe

10

13

dopo una prima pulizia con rasiera, l’incollaggio delle crepe e un’accurata carteggiatura e preparazione di tutto il top si passa alla verniciatura a gommalacca :

fase 3:

22

23b

Terminata la lunga fase di verniciatura a gommalacca duratauna decina di giorni in diverse riprese è seguita la fase di lucidatura ad alcool della medesima

ed ecco il risultato finale :

241

26

 

25

56

 

 

 

Bellalì !!!

 

Questa voce è stata pubblicata in blog, News e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento